HORSEMANSHIP

E' una metodologia di profondo lavoro, in primis sui cavalieri e solo in seconda battuta sui cavalli, che consiste in un percorso di conoscenza in cui i principi sono posti davanti agli scopi. Al concetto di dominanza è sostituito quello di comunicazione e qualsiasi richiesta al cavallo è preceduta dall'osservazione e dall'ascolto. Umiltà, pazienza, conoscenza e perseveranza sono qualità indispensabili per affrontare l'impegnativo, ma stimolante, percorso della Scuola Italiana di Horsemanship.


COERENZA O FLESSIBILITA'?

Oggi desideriamo chiarire un concetto che, in prima battuta, può generare confusione negli allievi che si avvicinano all'Horsemanship.
Tutti gli Horseman più famosi affermano che la flessibilità è una caratteristica fondamentale per capire i cavalli... Parelli ci dice che "L'unica regola è che non ci sono regole", Bill Dorrance ripete che è necessario adattarsi ad ogni cavallo facendo gli opportuni cambiamenti nelle nostre richieste per aiutarlo a capire cosa vogliamo che faccia.
Tuttavia.... Gli stessi Horseman ci dicono anche che con i cavalli è fondamentale, imprescindibile e irrinunciabile la coerenza.
Già qui, potremmo fare una osservazione non molto lusinghiera nei confronti degli essere umani!
Per noi esseri umani essere veramente coerenti è molto difficile. Siamo quasi abituati a non fidarci troppo di quanto ci viene promesso, o a non dare per scontato che un determinato comportamento, nostro o altrui, rimarrà uguale nel tempo di fronte allo stesso stimolo. 

UOMINI E CAVALLI


Per millenni il cavallo ha affiancato l'uomo ondividendo con lui la buona e la cattiva sorte ... è proprio vero, il mondo l'hanno fatto a cavallo!
Nel corso della storia cavalli, asini e muli sono stati per l'uomo un aiuto insostituibile, la loro forza è stata per centinaia di anni indispensabile all'uomo nel suo lavoro, sono stati instancabili compagni di viaggio e coraggiosi compagni di battaglia. Senza il loro prezioso contributo la storia stessa dell'umanità sarebbe stata diversa. Il cavallo ci offre il raro esempio di una secolare collaborazione fra la "preda" e il "predatore" per eccellenza. Credo che questo sia un grande dono che la razza equina ha fatto alla razza umana, un dono con un significato profondo che rappresenta per noi uomini una grande opprtunità che credo sia tempo di raccogliere.
Per tanto tempo questi animali sono stati trattati con poco rispetto e costretti a lavori estenuanti e umilianti senza nessuna gratificazione, esistono ancora oggi realtà e culture in cui vengono costretti all'obbedienza con la forza e addirittura con pratiche violente. Ricordiamoci che il cavallo è nato libero, come ogni creatura, il fatto che per migliaia di anni si sia concesso all'uomo con umiltà e pazienza non significa che sia nato per questo!

contatti

RED ROSE RANCH  

VIA DEI GRUPPI 7  LOCALITA' LIVERGNANO PIANORO BOLOGNA

Valentina Bonera

Feeling naturale e istintivo con i cavalli incarnato in una persona. Guardate Valentina lavorare con un equino e tutto sembra una danza, un gioco, un fluire armonico.
Ha un talento naturale nell'esprimere in modo chiaro, lineare e comprensibile i concetti dell'Horsemanship e nel fornire utili suggerimenti e soluzioni agli allievi in difficoltà, facendo loro comprendere cosa va fatto e perché.
Valentina vive il suo profondo amore per i cavalli a 360 gradi e, oltre ad insegnare le basi del lavoro in piano, ama organizzare trekking e attività per bambini e ragazzi permettendo loro, oltre che di montare, di studiare da vicino il comportamento dei cavalli in branco gettando le basi per nuove generazioni di futuri Horseman.
La sua ragione di vita: il suo maneggio a gestione naturale, in cui accanto ai cavalli in lavoro vivono serenamente anche gli anziani equidi che sono finalmente in pensione.

Francesca Fanizza

I cavalli mi hanno dato tanto fin da quando ero bambina.Mio padre aveva un allevamento in Umbria e sono stata a contatto con questi splendidi animali. Sono creature generose, sanno dare molto se lo si sa comprendere, chiedendo in cambio molto poco.Quando ho conosciuto il Red Rose Ranch e la doma etologica mi si è aperto un mondo.... finalmente adesso, ogni giorno un po' di più, riesco a capire le esigenze e ciò che mi vogliono dire queste maestose creature.

Gloria Lanzoni

Mia mamma racconta che da piccola disegnavo cavalli ovunque, giurando che prima o poi ne avrei avuto uno tutto mio... ma ero così piccola che non me lo ricordo nemmeno.Poi, qualche anno dopo, un po' per caso e un po' gioco, i cavalli sono arrivati davvero.Da lì in poi ho conosciuto tante cose dell'equitazione, dalle classiche lezioni di lavoro in piano al salto ostacoli, dalla monta western alle passeggiate, ma nessuna di queste attività è mai riuscita a rubarmi il cuore.

Simone Salomoni

Se vi interessa sapere chi sono...shhh...leggete in silenzio...così son entrato nel mondo dei cavalli...in un mondo silenzioso... di passi morbidi e leggeri che nemmeno il duro cemento può far risuonare, di sbuffi e di soffi così leggeri da far dimenticare le grida e gli applausi... di morbida corda tanto flessibile da essere più forte del metallo... di occhi vivi di pensieri e di libertà da far sembrare vuoto ogni cassetto di sogni. E poi in punta di piedi una cavalla ha iniziato in quelle tante ore di silenzio insieme a spiegarmi, a raccontarmi a mostrarmi il suo mondo, nessuno dei due si è mai sentito di appartenere all'altro, liberi entrambi di essere se stessi ma con la voglia di conoscersi e di condividere reciprocamente.

Stefano Cristofori

Ho conosciuto i cavalli un po' in là con gli anni....oltre i 30! Ormai sono trascorsi 10 anni e di acqua sotto i ponti ne è passata......Quando le nostre strade si sono incrociate la Vita mi aveva sottoposto ad una prova dura e impegnativa. Fu allora, tra mille difficoltà, che ho trovato i miei compagni di viaggio.I cavalli mi hanno e mi stanno insegnando a trovare la forza e il coraggio dentro me stesso. Sono uno specchio chiaro e limpido che mi sta dando la possibilità di comprendere le mie potenzialità e i miei limiti.